Guida per l'insegnante

RomanicoBrescia è un progetto pensato per rendere accessibili in Internet le informazioni relative ai principali monumenti romanici della Provincia di Brescia. Descrizioni dei monumenti e fotografie consentono di individuare percorsi e itinerari e di programmare visite di un pomeriggio o di un fine settimana per i turisti e gli abitanti del territorio. Finalità di fondo del progetto, infatti, è rendere più facilmente fruibile il grande patrimonio del romanico bresciano, utilizzando a questo scopo le potenzialità e il fascino della multimedialità e le sue possibilità di interazione e coinvolgimento.

Le finalità del progetto, però, non si esauriscono qui. Internet, i suoi linguaggi e le sue immagini costituiscono oggi una delle vie privilegiate dai ragazzi (e non solo, a dire il vero) per accedere ai saperi: gli apprendimenti non formali e informali, recitano da tempo i documenti ufficiali delle Commissioni dell’Unione Europea e dei Ministeri nazionali dell’Istruzione, si intrecciano, sovrappongono, confondono con gli apprendimenti formali dei ragazzi, influenzandone e trasformandone i caratteri. La scuola è da tempo impegnata ad accogliere al proprio interno queste modalità di apprendimento, a integrare in modo non superficiale ed esteriore le Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione all’interno delle pratiche didattiche.

Su questo sfondo, la scelta di sviluppare all’interno del progetto RomanicoBrescia una sezione educational non appare allora casuale. Gli strumenti di lavoro, per esempio il glossario, e le esercitazioni proposte agli studenti e ai loro insegnanti si propongono di suggerire la possibilità di utilizzare tutti i materiali raccolti nel portale per costruire unità di insegnamento capaci di catturare l’attenzione dei ragazzi, di impegnarli in percorsi di apprendimento autonomi, di coinvolgerli in attività che mobilitino interessi, abilità, competenze. La multimedialità, è importante sottolinearlo, non è soltanto un espediente tattico, un modo di avvicinarsi ai ragazzi che consente di solleticarne la curiosità; mette a disposizione della scuola un repertorio di strumenti e tecnologie in grado di innovare davvero in profondità il modo di insegnare e di apprendere.

Scopo degli esercizi che possono essere proposti ai ragazzi è verificare la qualità e la quantità delle conoscenze apprese e mettere alla prova abilità diverse, per esempio la lettura e l’interpretazione delle piante e degli alzati degli edifici. Il concorso vuole invece coinvolgere le classi in un lavoro (multimediale, artistico, letterario) che mobiliti e attivi un’ampia e variegata serie di competenze. Esercizi e concorso, naturalmente, non intendono esaurire la gamma delle attività che è possibile immaginare e predisporre a partire dai materiali offerti dal sito: gli insegnanti, all’interno della propria progettazione di lavoro, sapranno certamente costruire altri percorsi di approfondimento, altre modalità di verifica del lavoro svolto dai ragazzi, utilizzando quanto proposto da RomanicoBrescia con la propria creatività e originalità.

FINALITA' GENERALI

OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO



 
.
infoarte